A cu appartieni? Cittadinanza e identità

Sono tante le persone di plurime origini, cittadinanze e identità che attraversano il nostro circolo ogni giorno. Troppe, quelle che non si vedono garantiti i diritti di cui dovrebbero essere beneficiarie; tante quelle che hanno fatto esperienza del viaggio e della migrazione e vivono la condizione della doppia assenza che è anche e, contemporaneamente, doppia presenza; tante sono anche quelle che stanno combattendo con la burocrazia per vedersi riconosciuta, anche sui documenti, l’appartenenza al paese che le ha viste crescere e che la legge italiana sulla cittadinanza del 1992, esclude. 

Chi ha diritto alla cittadinanza? Come si legano razza e nazionalità? Colonialismo e creazione di un’italianità bianca? 

Ne abbiamo discusso durante il festival dell’editoria una Marina di Libri, presentando il libro di Camilla Hawthorne “Contesting Race and Citizenship: Youth Politics in the Black Mediterranean” in un confronto aperto con la traduttrice Marie Moïse. 

Hawthorne indaga con profondità le tematiche legate all’identità, al Mediterraneo Nero e ai processi che hanno portato “la cittadinanza a diventare un terreno così importante di contestazione al razzismo in Italia” e ai processi che hanno concorso ad assimilare il concetto di bianchezza all’immagine dell’italianità. In particolare, questo libro sfida “la scontata fusione dell’italianità e del corpo nazionale italiano con la bianchezza e la normalità nell’immaginario razziale popolare” perché fa emergere quei processi interiorizzati che hanno portato a costruire la narrazione per la quale “gli italiani non si percepiscono tipicamente come bianchi, ma piuttosto come semplicemente normali”. E allora, grazie a questa analisi, l’interpretazione della domanda posta così frequentemente da cittadinǝ bianchǝ a persone non bianche: “di dove sei veramente?” acquisisce anche altri spessori.

Vogliamo continuare a parlarne e a sfidare anche quei concetti che abbiamo interiorizzato e che nella loro forza egemonica hanno acquisito caratteri di certezze incontestabili. Facciamolo assieme! 

Articoli correlati

La Cassetta pedagogica di A.M.E.

Durante l’ultimo anno abbiamo ha portato avanti, insieme alle associazioni francesi Camera Lucida e Otratierra, un progetto europeo nel quadro del programma Erasmus+ da titolo